Rassegna Stampa

 

In quest’area troverete una serie di approfondimenti – pubblicati da stampa italiana ed estera – sul tema del rischio di abuso nella somministrazione di farmaci psicoattivi ai minori. Questi testi sono stati divisi per praticità di consultazione in due macro-categorie, in base alla lunghezza ed al grado di approfondimento, e in 4 sotto-categorie tematiche, in base alla patologia trattata nell'articolo.

 

Disclaimer

Nella nostra Rassegna Stampa potrete trovare anche articoli che non aderiscono alle linee guida del nostro Comitato e che quindi non riflettono il nostro pensiero. La raccolta di articoli presenti su questo portale è un pubblico servizio, erogato gratuitamente a puro scopo documentaristico. Le uniche tesi scientifiche riconosciute valide dal nostro Comitato sono quelle evidenziate nel nostro DOCUMENTO di CONSENSUS.

Generiche

Clicca qui per visitare la timeline delle notizie su questo tema
8 Giugno 2022

Lo stress in gravidanza fa male e aumenta il rischio di malattie per il bambino

Articolo di Serena Vasta per Benessereblog.it Lo stress in gravidanza fa male non solo alla mamma, ma anche e soprattutto alla salute del bambino. Lo conferma un nuovo studio dei membri dell’Università di Cincinnati, pubblicato sulla rivista scientifica Biological Psychiatry, secondo cui lo stress della futura mamma potrebbe favorire lo sviluppo di malattie nel bambino. In particolar modo, è emerso che i fattori psicosociali che provocano stress (come mancanza di aiuto da parte della famiglia, solitudine, problemi matrimoniali o un lutto) possono far mutare il DNA mitocondriale del bambino, aprendo così la strada al possibile sviluppo di malattie. Fra le potenziali condizioni infantili collegate alla disfunzione mitocondriale, gli autori segnalano: Asma […]
24 Dicembre 2021

Aifa, nel 2020 +11,6% prescrizioni di psicofarmaci a under 17

Cresce soprattutto consumo antipsicotici, anche tra gli adulti lancio Agenzia ANSA Cresce il consumo di antidepressivi e antipsicotici nell’anno della pandemia, e cresce in particolari tra i bambini. Nel 2020 la prevalenza d’uso degli psicofarmaci nella popolazione pediatrica è stata pari allo 0,3%, con un tasso di prescrizione di 28,2 per 1000 bambini, in aumento dell’11,6% rispetto all’anno precedente In particolare, tra gli under 17 “gli antipsicotici sono i farmaci che registrano l’aumento maggiore delle prescrizioni (+17,2%) rispetto all’anno precedente. E’ quanto emerge dal Rapporto Osmed 2020 sull’Uso dei Farmaci in Italia, presentato oggi dall’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa). Il […]
6 Maggio 2021

Piccole Pesti, un progetto innovativo per aiutare i bambini più fragili

Rispetto al 2019 il servizio di Fraternità Giovani ha registrato un incremento di 146 giornate di presenza. Una casa in città per aiutare le famiglie. Articolo di QuiBrescia.it La domanda di servizi psichiatrici dedicati all’età evolutiva non smette di correre a Brescia nemmeno durante la pandemia. I dati forniti dal servizio «Piccole Pesti», erogato dalla cooperativa Fraternità Giovani Onlus in città, parlano chiaro: nonostante il lockdown e le difficoltà connesse a organizzare incontri a distanza con i piccoli utenti, rispetto al 2019 il servizio ha registrato un incremento di 146 giornate di presenza dei giovanissimi. “Piccole Pesti è un progetto […]
21 Febbraio 2021

Cresce pericolosamente uso psicofarmaci anche per bambini

Articolo di Lavocedellisola.it del 27 gennaio 2021 “Il consumo di psicofarmaci, già normalmente molto al di sopra di quello che dovrebbe essere, in questi mesi sta aumentando. E’ sta aumentando anche per l’adolescenza e persino per l’infanzia. Questo perché è l’unica risposta che si trova per le persone che non possono permettersi una terapia di tipo psicologico”. Lo ha detto David Lazzari, presidente del Consiglio nazionale degli Ordini degli psicologi, nel rispondere alle domande dei deputati dopo l’audizione, in Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati sul Recovery plan. La psicoterapia, infatti, ha detto Lazzari “è quasi sparita dal servizio […]
21 Dicembre 2020

Marketing del farmaco: come le aziende farmaceutiche condizionano la nostra vita

di Paolo Migone (Condirettore della rivista Psicoterapia e Scienze Umane – www.psicoterapiaescienzeumane.it) – Per ACSI Magazine Le grandi multinazionali farmaceutiche – Big Pharma, come vengono chiamate negli Stati Uniti – permeano ogni aspetto della medicina, condizionandone la cultura alla luce dei propri interessi che, come è naturale, non mirano solo alla salute delle persone ma soprattutto all’aumento dei loro guadagni. Per le case farmaceutiche, al limite, più malati ci sono, meglio è, perché questo permette maggiori profitti. Nei Paesi in cui non vi è in Servizio Sanitario Nazionale ma in cui la medicina è privatizzata, la situazione è ancora peggiore, […]
8 Novembre 2020

Genitori, suggerimenti per evitare castighi e punizioni

Perché non bisogna castigare i bambini se urlano o non ubbidiscono ed è meglio intervenire in altri modi? Come evitare castighi e punizioni Articolo di Sara Giorgi per Nostrofiglio.it, novembre 2020 – puoi leggere sul nostro sito la scheda del libro descritto nell’articolo Perché occorre evitare castighi e punizioni eccessivi se il bambino non ubbidisce, urla o ha reazioni fuori controllo? Lo spiega un libro, recentemente pubblicato, che propone invece un percorso educativo da mettere in pratica in famiglia. Il testo si intitola Meno castighi e più ricompense (Erickson): si tratta di una storia divertente con illustrazioni, nella quale 4 protagonisti “ipereroi” hanno qualcosa in comune con […]

ADHD

Clicca qui per visitare la timeline delle notizie su questo tema
8 Giugno 2022

Bimbi che russano, svelata la causa di iperattività e scarsa concentrazione

I ricercatori hanno scoperto che i bambini che russavano regolarmente sono associati a maggiori probabilità di avere una materia grigia più sottile Articolo di affariitaliani.it I bambini che russano regolarmente potrebbero presentare cambiamenti strutturali nel cervello e, di conseguenza, soffrire di difficoltà di concentrazione o iperattività. Lo suggerisce uno studio pubblicato sulla rivista Nature Communications e condotto dagli scienziati dell’University of Maryland School of Medicine (UMSOM), supportati dal National Institute on Drug Abuse (NIDA) e da altri nove istituti, centri e uffici del National Institutes of Health. Il team ha esaminato le immagini ottenute da risonanza magnetica effettuata su oltre […]
8 Giugno 2022

Attenzione ai bambini con lo smartphone

I disturbi da deficit di attenzione e iperattività, alimentati nell’ultimo ventennio dalla diffusione planetaria degli schermi interattivi, affondano le radici nel rapporto con la madre Articolo di Francesca Cerati per Ilsole24ore.it La prossima volta che pensate di dare al vostro bambino uno smartphone o un tablet per farlo stare tranquillo quando siete a cena al ristorante, pensateci due volte. Uno studio canadese dell’Università di Alberta ha scoperto che i bambini di 5 anni che trascorrevano due ore o più a guardare uno schermo ogni giorno avevano 7,7 volte più probabilità di soddisfare i criteri per la diagnosi del disturbo da deficit di […]
8 Giugno 2022

Il Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività, Jim Carrey e il teatro

Articolo di Cecilia Moreschi per laplatea.it L’ADHD ovvero il Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività, è un disturbo che si rivela nell’età evolutiva. Si manifesta con difficoltà di attenzione e concentrazione, scarsissima inibizione verbale e motoria, eccesso di attività diretta verso un qualsivoglia stimolo, mancanza di controllo degli impulsi. L’individuo affetto da ADHD mostra enormi difficoltà a regolare il proprio comportamento in funzione del trascorrere del tempo, degli obiettivi da raggiungere e delle richieste dell’ambiente.  L’attore Jim Carrey racconta di sé come un bambino che non si fermava mai, che a scuola terminava velocemente i compiti assegnatigli, e non trovando nulla […]
8 Giugno 2022

Adolescenti con ADHD e lo stress causato dalla pandemia

Articolo di Jessica Livolsi per periodicodaily.com Sono molte le famiglie che riscontrano problematiche, talvolta anche serie, riguardanti i propri figli. È dovere di un genitore impartire l’educazione giusta al figlio, ma la risposta potrebbe non arrivare da parte della prole. Si potrebbe trattare di adolescenti con ADHD. Quali sono le problematiche di adolescenti con ADHD? Innanzitutto chiariamo che cosa significhi “Adolescenti con ADHD.” Questo acronimo, è utilizzato per indicare il disturbo da deficit dell’attenzione ed iperattività. Negli adolescenti con ADHD, la disregolazione emotiva può sembrare assumere forme infinite. Durante la pandemia, i fattori emotivi scatenanti, sono vari e severamente abbondanti, […]
8 Giugno 2022

Ipotiroidismo durante prime fasi della gravidanza collegato a rischio di ADHD nei figli secondo studio

Fonte: notiziescientifiche.it Un livello basso di particolari ormoni nelle donne incinte può essere collegato ad un rischio maggiore di interferire con lo sviluppo cerebrale del bambino una volta nato secondo un nuovo studio condotto da un ricercatore della Scuola di Medicina della NYU Long Island. Si tratta degli ormoni prodotti dalla ghiandola tiroidea situata nel collo, già conosciuti precedentemente per il fatto che possono influenzare la crescita del feto. [1] L’ipotiroidismo o comunque una interruzione nella produzione di questi ormoni possono infatti contribuire, secondo i risultati conseguiti dai ricercatori, ad un rischio maggiore di disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD) nel […]
8 Giugno 2022

Collegamento tra sindrome da deficit di attenzione e iperattività e alimentazione malsana trovato da ricercatori

fonte: notiziescientifiche.it C’è un collegamento tra la sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e le abitudini alimentari, nello specifico con il consumo dei cibi considerabili come “malsani”. È quanto mostra un nuovo studio, pubblicato sull’American Journal of Medical Genetics, realizzato da un team di ricercatori dell’Università di Örebro, Svezia. Come spiega Lin Li, uno degli autori dello studio, i dati acquisiti da lui e dai suoi collaboratori mostrano un collegamento tra la ADHD e l’assunzione oltre certi limiti di zuccheri e grassi saturi e contemporaneamente un’assunzione al di sotto di certi limiti di frutta e verdura. I ricercatori […]

Depressione

Clicca qui per visitare la timeline delle notizie su questo tema
24 Giugno 2020

Antidepressivi: prescriverli è facile, interromperli è complicato. Il 56% dei pazienti che ha provato a ridurre o interrompere la terapia è andato in crisi di astinenza

Articolo di Paola Porciello, per Quotidianosanità.it Sono diversi anni ormai che si parla di “emergenza depressione”. L’allarme lanciato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2017 parlava chiaro: “Nel 2020 la depressione sarà la seconda causa di invalidità per malattia nel mondo”. Sempre secondo l’OMS, l’incidenza di questa patologia è aumentata del 20% negli ultimi dieci anni. In tutto il mondo ne soffrono 322 milioni di persone. Di pari passo, è aumentato anche l’uso di antidepressivi, prescritti da psichiatri, neurologi e medici di base. Il problema è smettere… Uno studio recente curato dai ricercatori inglesi James Davies (anche membro dell’All-Party Parliamentary Group for Prescribed Drud Dependence) e John […]
16 Febbraio 2020

È allarme per la depressione tra i giovani, negli Usa psicofarmaci a 14 milioni di bambini

Intervista dell‘Agenzia Dire al nostro Portavoce, Luca Poma , 14 febbraio 2020 Luca Poma (‘Giù le mani dai bambini’): “Ciò su cui bisogna interrogarsi è il tipo di risposta che noi adulti diamo a questo tipo di disagi. La prima risposta è farmacologica e questo non va bene” ROMA – “Nel 2004 negli Stati Uniti erano circa sei milioni i bambini che ogni giorno assumevano psicofarmaci per risolvere i loro problemi di comportamento. Oggi sono circa 14 milioni”. A parlare è il giornalista scientifico e docente universitario Luca Poma, portavoce anche di ‘Giù le Mani dai Bambini’, un comitato aperto per discutere, dibattere e intervenire […]
8 Febbraio 2020

Gli antidepressivi per bambini e ragazzi sono inefficaci, e perfino dannosi

Articolo della psicologa Brunella Gasperini, per D, La Repubblica delle Donne Un minorenne su 10, tra i 15 e i 16 anni, utilizza impropriamente ansiolitici e antidepressivi trovati in casa. E non va meglio quando vengono prescritti: una recente ricerca sostiene siano inefficaci o perfino dannosi. I dati a disposizione sulla sicurezza di questi trattamenti farmacologici sono ancora scarsi per trarre conclusioni, ma viene da chiedersi: quanto ancora non sappiamo? Secondo uno studio condotto dall’Università di Oxford (Regno Unito) e pubblicato a giugno sulla rivista The Lancet, gli antidepressivi risultano inefficaci e anche dannosi per i bambini e gli adolescenti. […]
8 Novembre 2019

Psicofarmaci a bambini e adolescenti: cresce il ricorso a farmaci antidepressivi

Fonte: Informasalus.it Sebbene la comunità scientifica non sia concorde sull’opportunità di usare prodotti psicoattivi su organismi con un sistema nervoso centrale ancora in via di sviluppo, sono oltre 15 milioni i minori in terapia psicofarmacologica, nel mondo, per le più diverse patologie, a fronte di una preoccupante carenza di risorse per terapie non farmacologiche scientificamente validate. È quanto afferma in un documento (in allegato) la Rete Sostenibilità e Salute (RSS) che interviene sul tema dell’utilizzo di psicofarmaci in età evolutiva in Italia, esaminando lo scenario internazionale e lanciando un appello al Ministro della Salute Speranza per una migliore appropriatezza prescrittiva di queste molecole. […]
19 Marzo 2019

L’ansia non fa andare a scuola bambini e ragazzi. Aumenta la depressione giovanile

Fonte: ilmamilio.it Recenti studi hanno evidenziato l’avanzare della problematica. Che però si può curare
19 Giugno 2017

No agli antidepressivi prescritti a bambini e adolescenti

Fonte: FNOMCEO – Federazione Nazionale Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri

Altre patologie

Clicca qui per visitare la timeline delle notizie su questo tema
8 Giugno 2022

Attenti al fruttosio, potrebbe alimentare l’aggressività

Lo hanno scoperto i ricercatori dell’Università del Colorado: nessun effetto negativo se si consumano basse quantità Lancio dell’Agenzia AGI AGI – Il consumo di alimenti addolciti con il fruttosio, lo zucchero più dolce presente nella maggior parte dei frutti zuccherini, potrebbe contribuire a favorire i disturbi di iperattività e aggressività. Lo hanno scoperto gli esperti dell’Università del Colorado, che, nell’ambito di uno studio pubblicato sulla rivista Evolution and Human Behaviour, hanno analizzato la correlazione tra l’assunzione di fruttosio e le manifestazioni comportamentali. “Bassi livelli di fruttosio – spiega Richard Johnson dell’Università del Colorado – possono innescare un processo che porta all’immagazzinamento di energia sotto […]
17 Maggio 2021

Ftalati e bisfenolo compromettono (anche) lo sviluppo del cervello dei bimbi

Articolo di Valentina Corvino per Il Salvagente, maggio 2021 Ftalati e bisfenolo non sono solo responsabili di un alterazione del sistema ormonale ma potrebbero compromettere lo sviluppo del cervello dei bambini. E’ l’ultimo, in origine di tempo, allarme lanciato dagli scienziati americani del progetto TENDR (Targeting Environmental Neuro-Development Risks) che nella loro recente pubblicazione, riportano un numero crescente di prove da studi sperimentali ed epidemiologici che hanno trovato un’associazione tra l’esposizione prenatale agli ftalati e gli effetti dello sviluppo neurologico nella prole. Tuttavia – denuncia CHEM Trust – per questa classe di sostanze non è prevista la valutazione di questo rischio prima […]
6 Agosto 2020

Farmaco sotto accusa: danni gravissimi sui neonati

Un farmaco antiepilettico della Sanofi è finito sotto accusa per danni gravissimi a feti e neonati. Articolo di Valeria Bellagamba per Universomamma – 4 agosto 20202 Malformazioni ai feti che hanno costretto all’aborto terapeutico o gravi conseguenze neurologiche per i neonati. Sono le accuse gravissime a un farmaco antiepilettico prodotto dall’azienda farmaceutica francese Sanofi, finita sotto inchiesta in Francia. Il farmaco è conosciuto in Italia con il nome Depakin. Le indagini erano partite nel 2016, ora nei confronti della casa farmaceutica è stata formulata l’ipotesi di reato di “omicidio colposo“. Ecco cosa è successo. Farmaco antiepilettico Depakin sotto processo per danni a feti e neonati Il […]
31 Luglio 2020

L’ansia: un disturbo sempre più frequente nei bambini e negli adolescenti

Articolo della Psicologa e psicoterapeuta Francesca Racco, per La Riviera Online L’ansia, intesa come emozione “primaria” della paura, è certamente un’esperienza che fa parte dell’esistenza umana. Può manifestarsi in tanti modi diversi, ma alla base c’è sempre un denominatore comune: la risposta alla percezione di una minaccia. La paura fa parte delle emozioni fondamentali e ha un’importantissima funzione, quella di proteggerci dai pericoli: è dunque vitale perché garantisce la sopravvivenza. Per questa ragione è un’emozione che tutti i bambini sperimentano sin dai primi giorni di vita e si manifesta in diversi modi a seconda dell’età. Ad esempio, è fisiologico provare […]
8 Novembre 2019

Paracetamolo in gravidanza e problemi di comportamento nei bambini

Legame trovato in un maxi studio, ma con gli anni svanisce Articolo di ANSA.it di settempbre 2019 Un maxi-studio su 14 mila bambini lega l’assunzione di paracetamolo in gravidanza con il maggior rischio di problemi comportamentali quali l’iperattività e il deficit di attenzione durante l’infanzia, specie per i maschietti.    Pubblicato sulla rivista Paediatric and Perinatal Epidemiology, lo studio è stato condotto da Jean Golding dell’Università di Bristol che spiega: “i nostri risultati si aggiungono a una serie di preoccupanti evidenze scientifiche sui possibili effetti collaterali dell’assunzione di paracetamolo in gravidanza, da problemi respiratori (asma) a comportamentali.    Rafforzano la raccomandazione che […]
29 Ottobre 2017

Dsa o iperattivi? Forse solo monelli: i bambini malati immaginari e la troppa diagnostica neuropsichiatrica

Di Enrica Roddolo – Fonte: IlCorriere.it l pedagogista Daniele Novara lancia l’allarme: «C’è un eccesso di diagnostica neuropsichiatrica in Italia. Perché nessuno tollera più l’immaturità dell’infanzia»

Contatto Media

Il nostro Portavoce Nazionale, Luca Poma è a disposizione di qualsiasi giornalista interessato, per rilasciare dichiarazioni e interviste. Lo potete contattare alla casella email: portavoce @ giulemanidaibambini.org.