“La malnutrizione porta a comportamenti antisociali”

area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

2004 Janghong L, et Al.

Uno studio che sostiene che i bambini malnutriti nei primi anni di vita, hanno più probabilità di manifestare comportamenti violenti e antisociali durante l’infanzia e l’adolescenza.

Autori: Janghong L, Raine A, e altri.

Università/laboratorio: Universiy of Southern California

Abstract: La ricerca ha seguito per 14 anni più di 1000 bambini dell’ isola Mauritius, che si trova  nell’ Oceano Indiano , al largo delle coste dell’Africa. I bambini erano Indiani, Creoli, Cinesi, Francesi e Inglesi. I ricercatori hanno valutato la qualità della nutrizione all’età di tre anni.

Rispetto ai coetanei che avevano avuto un’alimentazione appropriata, lo studio rivela un aumento del 41% di aggressività all’età di 8 anni, un aumento del 10% di aggressività e delinquenza a 11 anni e un aumento del 51% di comportamenti violenti e antisociali all’età di 17 anni.

Un’ alimentazione povera, carente di ferro, zinco, vitamina B e proteine, causa un basso QI(quoziente di intelligenza) e porta in seguito a comportamenti antisociali.

L’autore principale, Janghong Liu, che lavora al Social Science Research Institute, ha detto in una dichiarazione: “E’ la prima volta che si prova un’associazione tra la malnutrizione nei primi anni di vita e un comportamento antisociale entro 17 anni. Identificare precocemente i fattori di rischio nell’infanzia e nell’adolescenza, è un importante primo passo per sviluppare con successo programmi di prevenzione per la violenza negli adulti.”

Pubblicazione: Lunedì  22 Novembre 2004 (Health Day News)

Comments are closed.