Rassegna Stampa

 

In quest’area troverete una serie di approfondimenti – pubblicati da stampa italiana ed estera – sul tema del rischio di abuso nella somministrazione di farmaci psicoattivi ai minori. Questi testi sono stati divisi per praticità di consultazione in due macro-categorie, in base alla lunghezza ed al grado di approfondimento, e in 4 sotto-categorie tematiche, in base alla patologia trattata nell'articolo.

 

Disclaimer

Nella nostra Rassegna Stampa potrete trovare anche articoli che non aderiscono alle linee guida del nostro Comitato e che quindi non riflettono il nostro pensiero. La raccolta di articoli presenti su questo portale è un pubblico servizio, erogato gratuitamente a puro scopo documentaristico. Le uniche tesi scientifiche riconosciute valide dal nostro Comitato sono quelle evidenziate nel nostro DOCUMENTO di CONSENSUS.

ADHD

Clicca qui per visitare la timeline delle notizie su questo tema
17 Ottobre 2018
Pet therapy e ADHD: quando la vicinanza di un animale domestico può avere effetti benefici

Pet therapy e ADHD: quando la vicinanza di un animale domestico può avere effetti benefici

Articolo del settembre 2018 per stateofmind Una nuova ricerca rileva che la pet therapy (ovvero la terapia che sfrutta benefici dell’interazione tra individuo e animale) aiuta a ridurre i sintomi del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) nei bambini.
17 Ottobre 2018
I cani aiutano davvero i bimbi con deficit di attenzione: dimostrato scientificamente

I cani aiutano davvero i bimbi con deficit di attenzione: dimostrato scientificamente

Di Lorenzo Faragnoli – per fanpage.it I cani possono aiutare nella cura del disturbo da deficit di attenzione e iperattività e alleviare i sintomi come la disattenzione e i disturbi sociali. Finalmente uno studio rende onore alle terapie con intervento canino, dimostrando in maniera scientifica e medica la loro efficacia, sopratutto nei bambini.
26 Agosto 2018
I cani aiutano davvero i bimbi con deficit di attenzione: dimostrato scientificamente

I cani aiutano davvero i bimbi con deficit di attenzione: dimostrato scientificamente

Di: Lorenzo Fargnoli – Fonte:  Fanpage.it I cani possono aiutare nella cura del disturbo da deficit di attenzione e iperattività e alleviare i sintomi come la disattenzione e i disturbi sociali. Finalmente uno studio rende onore alle terapie con intervento canino, dimostrando in maniera scientifica e medica la loro efficacia, sopratutto nei bambini.
26 Agosto 2018
Chat e social, l'abuso può provocare iperattività e deficit di attenzione

Chat e social, l’abuso può provocare iperattività e deficit di attenzione

Fonte: Ilgiornaledisicilia Gli adolescenti che usano molto smartphone e altri apparecchi multimediali hanno un rischio doppio rispetto a coetanei che adoperano poco tali mezzi di sviluppare disturbi comportamentali, in particolare il cosiddetto disturbo da iperattività e deficit di attenzione (ADHD),
12 Maggio 2018

Germania, giubbotti pieni di sabbia per calmare i bambini iperattivi

La misura, adottata in 200 scuole, divide gli esperti: «Ricordano le camicie di forza». Le giacchette pesano da 1,2 a 6 kg e costano tra i 140 e i 170 euro. Agli studenti piace indossarle Fonte: Corriere della Sera – Autore: Monica Ricci Sargentini
20 Aprile 2018

L’aumento di diagnosi di ADHD è dovuto a marketing e non alla medicina: Uno studio incolpa per l’aumento le aziende farmaceutiche, gruppi di appoggio creati ad hoc e persone che fanno autodiagnosi on-line.

Articolo originale: http://www.dailymail.co.uk/health/article-2841060/Rise-ADHD-cases-marketing-not-medicine-Study-blames-increase-drug-companies-pushy-support-groups-people-self-diagnosing-online.html – di Mdlene Davies, per Daily Mail Traduzione in italiano a cusa di Barbara Wade L’ADHD “è più una peste più culturale che medica”  Il numero di diagnosi e di trattamenti farmacologici è salito alle stelle in confronto a 5 anni fa Gli esperti hanno detto che sono cinque i fattori chiave alla base del trend di aumentò delle diagnosi di ADHD Le aziende farmaceutiche fanno pressione a favore di trattamenti farmacologici  per l’ADHD Spesso i “gruppi di appoggio” lavorano insieme alle aziende farmaceutiche L’approccio all’ADHD tramite terapia della parola è stato abbandonato a favore del trattamento farmacologico Linee guide con bassissime soglie minime […]
31 Ottobre 2017

Gravidanza. Troppo paracetamolo aumenta rischio di deficit di attenzione e iperattività nei bambini

Autore: Lisa Rapaport – Fonte: Quotidianosanità Uno studio condotto in Norvegia ha fatto emergere una significativa associazione tra eccessiva assunzione di paracetamolo in gravidanza e aumento del rischio di deficit di attenzione e iperattività (Adhd) del bambino.
14 Ottobre 2017
giù le mani dai bambini news

Farmaci ADHD non testati in sicurezza ed efficacia nel tempo

PLos One. – Medscape Medical News – traduzione a cura di MY English School – Torino Una nuova ricerca mostra che gli studi che supportano l’approvazione della maggioranza dei farmaci usati per trattare il disturbo di attenzione / iperattività (ADHD) nei bambini non sono stati progettati per dimostrarne la sicurezza e l’efficacia a lungo termine o per individuare rare controindicazioni (AEs).
14 Ottobre 2017
giù le mani dai bambini news

Deficit attenzione e iperattività. Per gli adolescenti inefficaci i farmaci a uso pediatrico

Fonte: JAMA online – Lisa Rapaport – (Versione italiana a cura di Quotidiano Sanità/Popular Science) Pubblicati da JAMA i risultati di una revisione degli studi centrati sui trattamenti farmacologici e psicoterapeutici dei disturbi da deficit di attenzione/iperattività (ADHD). I dati raccolti suggeriscono che gli adolescenti hanno esigenze di trattamento ben distinte da quelle dei bambini più piccoli; quindi le indicazioni terapeutiche attuali per l’uso dei farmaci non sono generalizzabili.

Depressione

Clicca qui per visitare la timeline delle notizie su questo tema
6 Aprile 2017
giù le mani dai bambini news

Antidepressivo per ragazzi, inutile e pericoloso

Di: Chiara Palmerini – Fonte: Focus Una nuova analisi di vecchi dati ribalta le conclusioni cui era giunto uno studio quindici anni fa: oggi sappiamo che la paroxetina non aiuta a trattare la depressione negli adolescenti. E questa retromarcia solleva, ancora una volta, il problema di una valutazione indipendente e “oggettiva” dei risultati dei farmaci.
24 Dicembre 2016
giù le mani dai bambini news

Psicofarmaci in età pediatrica, l’eurodeputato Pedicini: “Il ministro Lorenzin continua a tacere sui rischi provocati dagli antidepressivi a base di paroxetina”

ssurdo comportamento del ministro della Salute Lorenzin sulla vicenda degli antidepressivi a base di paroxetina che, somministrati a bambini e ragazzi, potrebbero provocare comportamenti violenti e tendenze suicide.
22 Aprile 2016

Antidepressivi a bambini e ragazzi Il rischio (alto) di terapie sbagliate

STUDIO INTERNAZIONALE SULL’USO DI QUESTI FARMACI IN ETÀ PEDIATRICA DAL 2005 AL 2012 In Italia il problema riguarda un under 18 su mille, le femmine (12-17 anni) sono il doppio dei maschi: spesso viene prescritta la paroxetina, sconsigliata nei minorenni Di Laura Cuppini – Fonte: Corriere Della Sera
9 Aprile 2016
giù le mani dai bambini news

Antidepressivi, è boom tra i giovanissimi

Fonte: www.lettera43.it Allarme dell’Oms: in sette anni un aumento del 40%. Negli Usa somministrati già a cinque anni.
27 Ottobre 2015
giù le mani dai bambini news

Paroxetine trial reanalysis raises questions about institutional responsibility

Peter Doshi associate editor, The BMJ Un importante ri-analisi appena pubblicata sul BMJ su decine di migliaia di pagine di documenti processuali originali sul famigerato Studio 329 di GlaxoSmithKline, ha concluso che l’antidepressivo paroxetina non è né sicuro né efficace in adolescenti con depressione. Questa conclusione, ottenuta da ricercatori indipendenti , è in diretto contrasto con quella del processo di pubblicazione originale del 2001, che aveva definito la paroxetina ” generalmente ben tollerata ed efficace”. Il nuovo paper, pubblicato con protocollo di revisione RAT Initiative, ha causato numerose richieste di ritiro e correzione dello studio originale, che fanno pressione sul mondo accademico e professionale per affrontare pubblicamente […]
8 Maggio 2014
giù le mani dai bambini news

Antidepressivi, rischio per il cuore dei feto in gravidanza L’esperto, percentuale malformazioni cardiache più elevata a causa Ssris

Fonte: ADNKronos Salute Mamme in cura con antidepressivi potrebbero mettere a rischio la salute del bimbo quando è ancora nel pancione. In particolare, gli esperti puntano il dito contro la categoria degli Ssris …
14 Ottobre 2013
giù le mani dai bambini news

Antipsicotici atipici in depressione: dubbi e cautela

Fonte: PLOS Medicine March 2013 Vol.10(3) e1001403 Gli antipsicotici atipici, in aggiunta al trattamento classico per la depressione, migliorano i sintomi, ma non giovano alla qualità della vita o alla disabilità funzionale, potendo anche provocare frequenti effetti avversi
8 Giugno 2013
giù le mani dai bambini news

Ecco perchè d’estate si riesce a stare male

Fonte: Solaris La verità sulle Depressioni stagionali
30 Maggio 2013
giù le mani dai bambini news

Stress-maturità: studenti, tentazione antidepressivi

Di Francesca Gazzola – Fonte: CorrierePadano La maturità si avvicina, lo stress e la tensione aumentano e non tutti gli studenti sanno affrontare le ‘sfide’ allo stesso modo. In mezzo a coloro che trascorreranno la loro ‘notte prima degli esami’ guardando il soffitto o tentando il ripasso ‘last minute’ ci saranno anche coloro che per tranquillizzarsi ricorreranno a tranquillanti e antidepressivi. Sì perché il 6% degli adolescenti italiani ha dichiarato di aver assunto psicofarmaci senza prescrizione medica nel 2011. Pillole assunte con troppa leggerezza specialmente in periodi di forte stress come l’avvicinarsi di interrogazioni ed esami.

Generiche

Clicca qui per visitare la timeline delle notizie su questo tema
19 Giugno 2017
giù le mani dai bambini news

Medicina ribelle: ecco chi non sta al gioco di Big Pharma

Fonte: ilcambiamento.it Oggi comincia ad esistere una “medicina ribelle”, fatta da medici che hanno deciso di non stare più al gioco di Big Pharma; di non chinare più la testa di fronte al Dio denaro; di non chiudere più occhi e orecchie di fronte a ciò che stride; di non tacere più quando gli interessi vanno smascherati. Questa medicina ribella la racconta il giornalista Andrea Bertaglio nel suo ultimo libro.
19 Giugno 2017
giù le mani dai bambini news

Psicofarmaci illegali: cresce il consumo tra gli adolescenti

Fonte: Stilopolis
10 Maggio 2017
giù le mani dai bambini news

I rapporti sociali guastano il sonno degli adolescenti

Da: Doctor33 – fonte: Journal of Health and Social Behavior 2013 54(4) 498–515 Le relazioni sociali, compresi i rapporti con coetanei, genitori e insegnanti, superano i fattori costituzionali, specie il declino della melatonina, nel modificare il sonno degli adolescenti.
6 Aprile 2017
giù le mani dai bambini news

Giù le mani dalla psiche: ecco perché il Dsm-5 sbaglia

Di: Francesca Sironi – Fonte: L’Espresso Bimbi irrequieti. Ansia sociale e da lutto. Teen timidi. Per un discusso manuale americano si tratta di malattie mentali. Come altre trecento. Ma è un errore, spiega un grande maestro. E può fare seri danni. Parla Eugenio Borgna
24 Dicembre 2016
giù le mani dai bambini news

Generazione Psicofarmaci

Di Consuelo Canducci, per Linkiesta.it Ieri vagavo nel Deep Web. Postaccio, lo so. Ma leggi che ti leggi, ho scoperto una cosa molto interessante. Un dato, per l’esattezza. Si sa che tra i vari articoli off limits in vendita nella Dark Net ci sono un’infinità di sostanze stupefacenti, farmaci e psicofarmaci di ogni tipo, letali e non. Secondo una ricerca fatta da Trend Micro e chiamata “Below The Surface: Exploring The Deep Web” la merce più comprata sul Deep Web è la Cannabis (31,60), seguita da prodotti farmaceutici, seguiti a loro volta da droghe pesanti. E sapete qual’è il prodotto […]
24 Dicembre 2016
giù le mani dai bambini news

Psicofarmaci, troppe ricette per i più giovani

Da una recente ricerca multi-regionale (Veneto, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Abruzzo, Lazio, Puglia) che ha coinvolto oltre 5 milioni di residenti di età inferiore ai 18 anni, condotta dal Dipartimento di Salute Pubblica dell’Irccs Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano
3 Maggio 2016

Regno Unito, “giovani usano medicine come droghe: 657mila ricette in un anno″

L’ente di controllo della qualità della sanità britannica sottolinea come, negli ultimi sei anni, le prescrizioni mediche per alcune sostanze cosiddette “controllate” siano aumentate del 50%. Si tratta soprattutto del metilfenidato, principio attivo che stimola il cervello e viene ricercato dagli adolescenti per “incrementare” – e alterare – le proprie capacità cognitive Di Daniele Guido Gessa – fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/08/14/regno-unito-adolescenti-usano-medicine-come-droghe-smart-657mila-ricette-nel-2012/684411/
3 Maggio 2016

L’Italia in crisi si impasticca Psicofarmaci anche ai bimbi

Boom nell’uso degli ansiolitici, che ormai sono il quarto gruppo di medicinali acquistati (anche dagli under 25). Con pesanti ricadute sulla spesa pubblica Di Thomas Leoncini – fonte: http://www.ilgiornale.it/news/interni/litalia-crisi-si-impasticca-psicofarmaci-anche-ai-bimbi-937921.html
26 Aprile 2016
giù le mani dai bambini news

Salute: IdO, per disturbi bambini psicoterapia non psicofarmaci

Fonte: Askanews Una confusione diagnostica puo’ portare a curare problematiche completamente diverse allo stesso modo, condizionando negativamente la vita dei bambini e delle loro famiglie.

Altro

Clicca qui per visitare la timeline delle notizie su questo tema
28 Giugno 2013
giù le mani dai bambini news

Salute: IdO, dislessia nella moda delle epidemie. Cifre caleranno

Fonte: Agenzia ASCA ‘Creare allarmi ingiustificati in Italia a volte e’ una moda. Otto anni fa riguardo’ la sindrome da iperattivita’, Adhd, oggi invece siamo di fronte a una nuova epidemia: la dislessia”.
23 Maggio 2013
giù le mani dai bambini news

Il mio piccolo genio

Dal blog della psicologa Elisabetta Rotriquez In psicologia quando si parla di minori spesso si tende a confrontarsi esclusivamente con problemi o difficoltà, ma esistono anche altre realtà come quella dei bambini con particolari talenti. Ad esempio un bambino che a 3 anni già dimostra di conoscere i numeri, saper leggere, avere un linguaggio ricco, essere curioso e manifestare interesse verso la musica, l’arte o altre materie, probabilmente è un bimbo plusdotato. Un bambino/ragazzo viene definito plusdotato quando ha uno sviluppo cognitivo superiore allo sviluppo normale per un bambino della sua età. È importante riconoscere per tempo un bambino plusdotato […]
16 Maggio 2013

Johnson & Johnson paga 181 milioni di dollari per pubblicità ingannevole del risperidone

Di Janice Hopkins Tanne – Fonte: British Medical Journal – BMJ 2012;345:e5916 doi: 10.1136/bmj.e5916 – Traduzione a cura di Agnese Duranti per GiùleManidaiBambini Onlus Il procuratore generale dello Stato di New York, Eric Schneiderman, il 29 agosto ha annunciato di aver raggiunto un accordo per il pagamento di 181 milioni di dollari (pari a 114 milioni di sterline e 144 milioni di Euro), con la Janssen Pharmaceuticals e la sua società madre, la Johnson & Johnson, per la pubblicità ingannevole del farmaco antipsicotico risperidone (nome commerciale Risperdal) e altri farmaci correlati.
9 Aprile 2013
giù le mani dai bambini news

Convegno nazionale “La scuola dentro” – Lucca 12-13 aprile 2013

Si svolge a Lucca, la terza edizione del convegno nazionale “LA SCUOLA DENTRO – Le difficoltà scolastiche tra pedagogia creativa e medicalizzazione”, presso “Villa Bottini”, in Via Elisa, 9, il pomeriggio di venerdì 12 e la mattina di sabato 13 aprile 2013. L’evento, che vedrà le relazioni di diversi insegnanti, pedagogisti ed esperti tra cui il nostro Portavoce, Luca Poma con una relazione sul tema “Iperattività, depressione e altre «moderne» malattie: la salute dei minori e il marketing del farmaco”, prevede un costo di iscrizione di € 20,00 (€ 10,00 per studenti universitari e genitori), previa preiscrizione ai recapiti di […]
26 Ottobre 2012
giù le mani dai bambini news

CONFERENZA SUI DSA CON I DATI DELLA RICERCA NELLE SCUOLE

Fonte: DIRE – Notiziario Sanita’ “Nessun medico puo’ essere obbligato a somministrare un farmaco che non ritenga adatto al malato. Si tratta di un grave abuso di autorita’, anche perche’ nell’ambito dell’azienda sanitaria ci vuole maggiore rispetto per le reciproche competenze. Se i medici ritengono che ci sia un problema di ordine psicopedagogico, prima di passare ai farmaci bisogna necessariamente esplorare tutte le iniziative di carattere formativo ed educativo”.
1 Marzo 2012
giù le mani dai bambini news

RISCHI MORTALI CON ALCUNI ANTIPSICOTICI

E’ allarme per alcuni farmaci antipsicotici, dopo che uno studio americano asserisce che possono aumentare il rischio morte nei pazienti; si tratta di medicinali dal potente effetto sedativo, spesso usati quando i soggetti affetti da demenza diventano aggressivi. La ricerca, pubblicata online sul British Medical Journal, conclude che questi antipsicotici non dovrebbero essere utilizzati “in assenza di una chiara necessità”. I ricercatori dell’Harvard Medical School hanno seguito 75.445 persone a cui venivano prescritti antipsicotici. I ricercatori hanno scoperto che alcuni di questi medicinali erano associati a un rischio di morte piu’ che doppio rispetto al risperidone, un altro antipsicotico usato […]
22 Novembre 2011
giù le mani dai bambini news

Antipsicotici, i rischi per il nascituro vanno messi in evidenza

Tutta la classe di farmaci antipsicotici, convenzionali o atipici, va considerata a rischio di effetti indesiderati sul nascituro se assunti dalla madre durante il terzo trimestre di gravidanza.
17 Novembre 2011

MINORI. Scoppia il caso Biederman

(VITA.IT) A libro paga dei Big Pharma: «sperimentazioni favorevoli agli interessi commerciali spacciate per indipendenti» Scarica l’allegato
28 Febbraio 2011
giù le mani dai bambini news

Aumenta l’uso di antipsicotici non supportato da evidenze sui minori

Pam G. Harrison – Traduzione a cura di Agnese Duranti per la redazione di Giù le Mani dai Bambini (Medscape Medical News © 2010 Medscape, LLC) Una significativa percentuale di ragazzi di età inferiore ai 18 anni che rientra nella fascia di popolazione che beneficia di Medicaid (programma di assicurazione sanitaria USA per i meno abbienti, ndr) in almeno uno Stato, ha ricevuto un antipsicotico di seconda generazione per curare condizioni patologiche per le quali non esistono evidenze pubblicate che ne sostengano l’utilizzo come terapia. Scarica l’allegato