1 Marzo 2011
giù le mani dai bambini news

Ancora informazioni nascoste su antidepressivi ai minori

(RSI news) Forest Laboratories accusata di aver occultato uno studio sui rischi di suicidio del Celexa e del Lexapro. Scarica l’allegato
1 Marzo 2011
giù le mani dai bambini news

SSRI e rischio Suicidio

SSRI e rischio Suicidio Gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) aumentano il rischio di tentato suicidio e di suicidio portato a termine negli adolescenti depressi (…) E’ questa la conclusione di una revisione sistematica, condotta dal gruppo di psichiatri dell’Università di Verona coordinato da Corrado Barbui, che getta luce su una questione a oggi controversa, se cioè la terapia antidepressiva con questi farmaci possa avere come effetto avverso un aumento del numero di suicidi. Sono stati identificati otto studi che hanno coinvolto più di 200.000 pazienti con una depressione moderata o grave. L’uso degli SSRI aumentava il rischio […]
1 Marzo 2011
giù le mani dai bambini news

AUSTRALIA/SVIZZERA – Antidepressivi a bambini australiani?

(Il Ticino) Il Presidente di Sensogiovane.ch Ivan Schmidt chiede ufficialmente l’apertura di un’inchiesta congiunta (Dipartimento Federale degli Affari Esteri, Ambasciata Generale Svizzera in Australia, Ambasciata Australiana a Ginevra) contro medici i quali, secondo le informazioni in possesso “somministrerebbero antidepressivi a bambini anche sotto un anno di età”. Scarica l’allegato
1 Marzo 2011
giù le mani dai bambini news

Antidepressivi ad almeno 4.000 bambini australiani sotto i dieci anni

(RSI News) Farmaci non autorizzati per la cura della depressione nei minori di 18 anni, prescritti a discrezione dei medici. Scarica l’allegato
1 Marzo 2011
giù le mani dai bambini news

GSK condannata a rimborsare 40 milioni di dollari per l’uso di Paxil sui bambini

(www.lawyersandsettlements.com) La Glaxo Smith Kline nuovamente alla luce dei riflettori negli USA per una causa sull’utilizzo di Paxil su minori. (Principio attivo Paroxetina, i cui marchi più noti in Italia sono: Eutimil , Seroxat , Sereupin) Di seguito una veloce traduzione di uno dei tanti articoli apparsi nella stampa americana in questi giorni. Scarica l’allegato
1 Marzo 2011
giù le mani dai bambini news

Troppi antidepressivi ai ragazzi

(ADUC) Recenti indagini condotte in Usa, Inghilterra e Olanda segnalano un forte incremento di prescrizioni di neurolettici per ragazzi. Scarica l’allegato
1 Marzo 2011
giù le mani dai bambini news

Antidepressivi, farmaci inutili?

1 Marzo 2011
giù le mani dai bambini news

Raddoppiate in 10 anni le prescrizioni di farmaci antipsicotici per bambini

JENNY HOPE (Daily Mail – 6 May 2008) Il primo studio di questo genere in Inghilterra, dimostra l’inquietante crescita di prescrizioni di potenti psicofarmaci come Ziprexa e Risperdal, originariamente destinati al trattamento di schizofrenici e psicotici. Scarica l’allegato
1 Marzo 2011
giù le mani dai bambini news

PSICOTERAPIA ACCESSIBILE: L’APPELLO DEI MEDICI CONTRO IL BOOM DELLA PASTICCA.

Entro il 2020 la depressione sarà la seconda malattia debilitante al mondo:l’allarme è dell’Ordine degli psicologi che propone “la terapia della parola”, in alternativa degli psicofarmaci, per combattere il fenomeno. Scarica l’allegato
1 Marzo 2011
giù le mani dai bambini news

Caso Zyprexa da chiudere con un miliardo

 (Agenzia di stampa) Sarebbe di ben un miliardo di dollari l’entità dell’accordo che l’azienda farmaceutica Eli Lilly starebbe discutendo con il Governo statunitense, per chiudere la causa civile e penale che riguarda il farmaco antipsicotico Zyprexa. Scarica l’allegato
1 Marzo 2011
giù le mani dai bambini news

Rischio psichiatrico con l’antiepilettico

(Agenzia di stampa) La Food and drug administration statunitense ha rielaborato un’analisi sui tassi di suicidio e pensieri di morte riportati da una serie di studi contro placebo dedicati a 11 farmaci antiepilettici. Scarica l’allegato
1 Marzo 2011
giù le mani dai bambini news

Londra investe 224 mln euro per curare 900 mila pazienti

(APCom) Se il Prozac e altri anti-depressivi non sono più efficaci di un placebo, come ha rivelato uno studio di esperti britannici e americani, allora bisogna correre ai ripari. Scarica l’allegato