19 Maggio 2021

Uso selettivo di inibitori della ricaptazione della serotonina durante la gravidanza e malformazioni maggiori: l’importanza della serotonina per lo sviluppo embrionale e l’effetto dell’inibizione della serotonina sul verificarsi di malformazioni

Anick Bérard PhD1, Michael Levin PhD2, Thomas Sadler PhD3,David Healy MD4Pubblicato su Bioelectricity vol 1, n. 1, 2019Traduzione in italiano a cura del Dott. Claudio Ajmone per GiùleManidaiBambini.org Testo originale in inglese, disponibile a questo link 1. Faculty of Phamarcy, University of Montreal; Research center,CHU Sainte-Justine, Montreal, Quebrc, Canada. 2. Allen Discovery Center at Tufts University, Department of Biology, Medford, Massachusetts.3. Department of Pediatrics, School of Medicine, University of Utah, Salt Lake City, Utah.4. Department of Psychitry, Hergest Unit, Bangor, United Kingdom. Riassunto La segnalazione bioelettrica viene trasdotta dalle vie dei neurotrasmettitori in molti tipi di cellule. Uno dei mediatori chiave […]
28 Aprile 2021

Gli antidepressivi dovrebbero essere usati per il disturbo depressivo maggiore?

Janus Christian Jakobsen 1,2,3,Christian Gluud 1, Irving Kirsch 4Pubblicato su BMJ Evidence Based Medicine Month 2019 volume 0 number 0Traduzione in italiano a cura del Dott. Claudio Ajmone per GiùleManidaiBambini.org Testo originale in inglese, disponibile a questo link 1. The Copenhagen Trial Unit, Center for Clinical Intervention Research, Rigshospitalet, Copenhagen University Hospital, Copenhagen, Danimarca, 2.Dipartimento di Cardiologia, Ospedale Holbaek, Holbaek, Danimarca, 3.Dipartimento di ricerca sanitaria regionale, Facoltà di scienze della salute, Università della Danimarca meridionale, Danimarca. 4  Program in Placebo Studies, Harvard Medical School, Boston, Massachusetts, USA Estratto Contesto: L’ OMS stima che il disturbo depressivo maggiore colpisca oltre 300 milioni di persone a livello globale, rendendo la […]
26 Febbraio 2021

Gli antidepressivi aumentano il rischio di suicidio e violenza a tutte le età

Peter C. Gøtzsche, MD MadinAmerica.com, novembre 2016 Le agenzie farmaceutiche mettono in guardia contro l’uso di antidepressivi nei bambini e negli adolescenti perché aumentano il rischio di suicidio. È più difficile sapere qual è il rischio negli adulti, poiché negli studi controllati con placebo si è verificata una massiccia sottostima e persino frode nella segnalazione di suicidi, tentativi di suicidio e pensieri suicidi (1,2) . La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha contribuito all’oscurità minimizzando i problemi, scegliendo di fidarsi delle compagnie farmaceutiche, sopprimendo informazioni importanti e con altri mezzi (2) . In una meta-analisi degli studi controllati con placebo del 2006, la FDA ha […]
26 Febbraio 2021

Informazioni sui farmaci: gli antidepressivi

Dal sito “Mad in America”, di Robert Whitaker Questa pagina riguarda gli antidepressivi come trattamento per la depressione. Fornisce una revisione delle prove per il loro uso a breve termine, i loro effetti negativi e il loro impatto sui risultati a lungo termine. Lo scopo principale di questa recensione è dettagliare la ricerca che racconta i loro effetti a lungo termine. Vedi anche un rapporto MIA, ” Gli antidepressivi funzionano? Una revisione popolare delle prove “. Prove per l’uso a breve termine Si è discusso molto sull’efficacia a breve termine degli antidepressivi come trattamento per la depressione. Ci sono due parti in questo dibattito. Il primo è […]
5 Novembre 2020

Many Antidepressant Studies Found Tainted by Pharma Company Influence

Roni JacobsonScientific American 2015 Tradotto in italiano e pubblicato su Nograzie.eu, febbraio 2016 con il titolo Meta-analisi sugli antidepressivi influenzate dalle aziende farmaceutiche Nel  2015 una recensione indipendente pubblicata sul Journal of Clinical Epidemiology ha dimostrato che la paroxetina, farmaco usato nella terapia della depressione, non è sicura per gli adolescenti. Questo risultato contraddice le conclusioni degli studi effettuati nel 2001, finanziati da GlaxoSmithKline  azienda produttrice del farmaco.     Dopo molte dispute legali e un pronunciamento nel 2012 del Dipartimento della Giustizia degli Stati Uniti d’America, nel mese di settembre 2015 una recensione indipendente pubblicata sul Journal of Clinical Epidemiology […]
27 Ottobre 2015

Problemi della ricerca farmacologica: il riesame dello “Studio 329” dimostra che i dati sull’efficacia della paroxetina erano stati falsificati

Paolo Migone – Condirettore di Psicoterapia e Scienze Umane E-mail <migone@unipr.it> Una versione di questo articolo è in stampa sul n. 4/2015 della rivista Psicoterapia e Scienze Umane (www.psicoterapiaescienzeumane.it)
27 Ottobre 2015

Restoring Study 329: efficacia e rischi di paroxetina e imipramina nel trattamento della depressione maggiore nell’adolescenza

Joanna Le Noury, psicologa ricercatrice1, John M. Nardo 2 , professore assistente clinico in pensione 2, David Healy , professore  1, Jon Jureidini, professore clinico 3 , Melissa Raven , borsista post-dottorato 3 , Catalin Tufanaru, ricercatore associato 4, Elia Abi-Jaoude, psichiatra del personale 5 Pubblicato su BMJ,2015 Traduzione in italiano a cura del Dott. Claudio Ajmone per GiùleManidaiBambini.org Testo originale in inglese, disponibile a questo link School of Medical Sciences, Bangor University, Bangor, Wales, UK Emory University, Atlanta, Georgia, USA Critical and Ethical Mental Health Research Group, Robinson Research    Institute, University of Adelaide, Adelaide, South Australia, Australia Joanna Briggs Institute, Faculty of Health Sciences, University of […]
27 Ottobre 2015

Nessuna correzione, nessuna ritrattazione, nessuna scusa, nessun commento: la rianalisi dello studio sulla paroxetina solleva interrogativi sulla responsabilità istituzionale

Poiché una nuova analisi dei dati aggiunge peso alle richieste di ritrattazione di un articolo sulla paroxetina negli adolescenti, Peter Doshi esamina la resistenza all’azione di una società professionale, del suo giornale e di un’università della Ivy League. Peter Doshi editore assiciato, The BMJPubblicato su British Medical Journal, 16 settembre 2015Traduzione in italiano a cura del Dott. Claudio Ajmone per GiùleManidaiBambini.org Testo originale in inglese, disponibile a questo link  Un’importante nuova analisi appena pubblicata su The BMJ di decine di migliaia di pagine di documenti originali di prova tratti dal famigerato studio 329 di GlaxoSmithKline, ha concluso che l’antidepressivo paroxetina non è […]
17 Novembre 2011

EMEA, L’agenzia europea dei medicinali conclude la revisione degli antidepressivi nei bambini e negli adolescenti, 2004

L’Agenzia Europea dei Medicinali (EMEA), ha completato la revisione di due classi di antidepressivi ha concluso che essi non devono essere utilizzati nei bambini e negli adolescenti, tranne che per le indicazioni espressamente approvate in tali fasce di età. La revisione dei farmaci Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) e inibitori della ricaptazione della serotonina-norepinefrina (SNRI) ha considerato rischio potenziale di comportamento suicidario in bambini ed adolescenti trattati con tali prodotti. Il Comitato scientifico dell’EMEA – Comitato per i Prodotti Medicinali per Uso Umano (CHMP) – ha concluso che comportamento correlato al suicidio ( tentazione di suicidio e ideazione […]
30 Dicembre 2010

Commento sull’articolo Efficacy and Effectiveness of Antidepressants: Current Status of Research, 2010

Paolo Migone, Condirettore della rivista Psicoterapia e Scienze Umane Articolo per il portale GiùleManidaiBambini.org L’articolo di Pigott et al. “Efficacy and Effectiveness of Antidepressants: Current Status of Research  è solo l’ultimo di una serie di lavori che cercano di fare luce sulla reale efficacia dei farmaci antidepressivi. L’articolo di Pigott et al. “Efficacy and Effectiveness of Antidepressants: Current Status of Research”, pubblicato su Psychotherapy and Psychosomatics (2010, 79, 5: 267-279), è solo l’ultimo di una serie di lavori che cercano di fare luce sulla reale efficacia dei farmaci antidepressivi, e precisamente smaschera alcuni publication bias (un errore, spesso voluto ma […]
30 Dicembre 2010

Farmaci antidepressivi nella pratica psichiatrica: efficacia reale

Paolo Migone Psicoterapia e scienze umane, 2005, XXXIX, 3: 312-322 Riassunto Riassunto. Viene discussa la ricerca di Kirsch et al. (2002a) pubblicata su Prevention & Treatment in cui sono stati esaminati tutti i 47 studi clinici randomizzati (RCT) presentati dalle case farmaceutiche alla Food and Drug Administration (FDA) per far approvare i sei più venduti inibitori selettivi del reuptake della Serotonina (SSRI) negli Stati Uniti. Questa ricerca ha dimostrato, tra le altre cose, che gli SSRI sono superiori al placebo di meno di 2 punti della scala di Hamilton per la depressione (che è di 62 punti nella versione di […]