11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Somministrazione giornaliera di metilfenidato: attenuazione dell’espressione c-fos nello striato di ratti prepuberali

 2003 Chase-TD et Al. Si sono studiati gli effetti del Metilfenidato sull’immediata gene-espressione (c-fos) nello striato* in ratti maschi prebuberali. Visualizza il testo completo
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Riduzione della densità dei trasportatori striatali della dopamina nei ratti giovani per somministrazione di Metilfenidato

2001 Moll GH et Al. In questo esperimento si é dimostrato quanto somministrazione precoce del metilfenidato nel periodo iniziale di vita causi dei cambiamenti duraturi nello sviluppo del sistema dopaminergico centrale. Visualizza il testo completo
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Gli antidepressivi SSRI possono causare complicazioni neonatali

2004 Qui si afferma che l’esposizione a farmaci antidepressivi nel periodo intrauterino causa nel neonato alcuni disturbi nel tono dell’umore, nella respirazione, nella suzione e nei movimenti. Visualizza il testo completo
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

macoterapia del disordine da deficit di attenzione, iperattività dell’adolescente: cambiamenti, scelte ed avvertimenti

1998 E. Jane Garland Visualizza il testo completo
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Effetti avversi degli antidepressivi in pazienti giovani

2004 Andrew Herxheimer and Barbara Mintzes; In questa relazione si vogliono rendere noti i potenziali danni che può provocare l’uso di antidepressivi in pazienti giovani. Visualizza il testo completo
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Prevalenza del diabete mellito fra i pazienti ambulatoriali con i disturbi mentali severi che ricevono farmaci antipsicotici atipici

 2004 Lamberti-JS et Al. Si é trovato un riscontro tra l’uso di antipsicotici atipici e l’aumento di diabete mellito in pazienti con disturbi mentali severi. Visualizza il testo completo
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Diabete mellito associato a risperidone: uno studio di farmacovigilanza

2003 Koller-EA et Al. Qui si vogliono esaminare le caratteristiche cliniche dell’iperglicemia in pazienti trattati con il risperidone. Visualizza il testo completo
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Capacità di comprensione degli insegnanti come riflessa nelle attribuzioni e strategie di classe

2000 E. Arcia et Al. Capacità di comprendere appieno il Disordine da deficit di Attenzione/Iperattività (ADHD) da parte degli insegnanti. Visualizza il testo completo
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

“La malnutrizione porta a comportamenti antisociali”

2004 Janghong L, et Al. Uno studio che sostiene che i bambini malnutriti nei primi anni di vita, hanno più probabilità di manifestare comportamenti violenti e antisociali durante l’infanzia e l’adolescenza. Visualizza il testo completo
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

La visione prolungata della tv e lo sviluppo di problemi di attenzione ed apprendimento nell’adolescenza

2007 Jeffrey G. Johnson Phd et Al. Obiettivo: Analizzare l’associazione tra il guardare la televisione e le conseguenze educative e intellettive nell’adolescenza e iniziale età adulta. Visualizza il testo completo
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Coloranti e altri additivi alimentari e iperattività

2009 I coloranti artificiali e/o il conservante sodio benzoato nella dieta determinano un aumento dell’iperattività nella popolazione generale. Visualizza il testo completo
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Additivi alimentari e comportamento iperattivo nei bambini di 3 e 8/9 anni nella comunità: uno studio randomizzato, in doppio – cieco, controllato con placebo.

2007 Donna McCann et Al. I coloranti artificiali o il conservante a base di benzoato di sodio (o entrambi) nella dieta genera un aumento dell’iperattività nei bambini di 3 anni e in quelli di un’età compresa fra gli 8 e I 9 anni nella popolazione generale. Visualizza il testo completo