3 Dicembre 2018

Iperattività (ADHD) e bambini: troppe diagnosi. La denuncia del pediatra Carlos Gonzàles

Di Federica Baroni – fonte: Ilnostrofiglio.it Negli ultimi anni si è visto un incremento di bambini affetti da iperattività o sindrome da deficit di attenzione (ADHD). Il pediatra spagnolo Carlos Gonzàles analizza il fenomeno e giunge a una sua conclusione: molte diagnosi sono dettate dall’incapacità della nostra società di sopportare i bambini vivaci. Il diverso, il troppo curioso vengono considerati malati e curati con farmaci potenzialmente pericolosi. 
17 Ottobre 2018
Rimini, metodi “duri” con un bimbo iperattivo, due maestre a processo

Rimini, metodi “duri” con un bimbo iperattivo, due maestre a processo

Articolo di Andrea Rosini per Il Corriere di Romagna Sono accusate di abuso dei mezzi di correzione: l’alunno era in prima elementare, in un caso finì all’ospedale
17 Ottobre 2018
La formazione degli insegnanti influisce sul benessere psicologico degli studenti

La formazione degli insegnanti influisce sul benessere psicologico degli studenti

Articolo di Giovanni Belmonte per stateofmind del settembre 2018 Secondo un recente studio, per una più efficace gestione dei contesti scolastici complessi gli insegnanti dovrebbero cercare di costruire solide relazioni con i bambini e ignorare i comportanti lievemente negativi presenti all’interno della classe per focalizzare maggiormente l’attenzione sui comportamenti corretti.
17 Ottobre 2018
Pet therapy e ADHD: quando la vicinanza di un animale domestico può avere effetti benefici

Pet therapy e ADHD: quando la vicinanza di un animale domestico può avere effetti benefici

Articolo del settembre 2018 per stateofmind Una nuova ricerca rileva che la pet therapy (ovvero la terapia che sfrutta benefici dell’interazione tra individuo e animale) aiuta a ridurre i sintomi del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) nei bambini.
17 Ottobre 2018
I cani aiutano davvero i bimbi con deficit di attenzione: dimostrato scientificamente

I cani aiutano davvero i bimbi con deficit di attenzione: dimostrato scientificamente

Di Lorenzo Faragnoli – per fanpage.it I cani possono aiutare nella cura del disturbo da deficit di attenzione e iperattività e alleviare i sintomi come la disattenzione e i disturbi sociali. Finalmente uno studio rende onore alle terapie con intervento canino, dimostrando in maniera scientifica e medica la loro efficacia, sopratutto nei bambini.
26 Agosto 2018
Chat e social, l'abuso può provocare iperattività e deficit di attenzione

Chat e social, l’abuso può provocare iperattività e deficit di attenzione

Fonte: Ilgiornaledisicilia Gli adolescenti che usano molto smartphone e altri apparecchi multimediali hanno un rischio doppio rispetto a coetanei che adoperano poco tali mezzi di sviluppare disturbi comportamentali, in particolare il cosiddetto disturbo da iperattività e deficit di attenzione (ADHD),
12 Maggio 2018

Germania, giubbotti pieni di sabbia per calmare i bambini iperattivi

La misura, adottata in 200 scuole, divide gli esperti: «Ricordano le camicie di forza». Le giacchette pesano da 1,2 a 6 kg e costano tra i 140 e i 170 euro. Agli studenti piace indossarle Fonte: Corriere della Sera – Autore: Monica Ricci Sargentini
20 Aprile 2018

L’aumento di diagnosi di ADHD è dovuto a marketing e non alla medicina: Uno studio incolpa per l’aumento le aziende farmaceutiche, gruppi di appoggio creati ad hoc e persone che fanno autodiagnosi on-line.

Articolo originale: http://www.dailymail.co.uk/health/article-2841060/Rise-ADHD-cases-marketing-not-medicine-Study-blames-increase-drug-companies-pushy-support-groups-people-self-diagnosing-online.html – di Mdlene Davies, per Daily Mail Traduzione in italiano a cusa di Barbara Wade L’ADHD “è più una peste più culturale che medica”  Il numero di diagnosi e di trattamenti farmacologici è salito alle stelle in confronto a 5 anni fa Gli esperti hanno detto che sono cinque i fattori chiave alla base del trend di aumentò delle diagnosi di ADHD Le aziende farmaceutiche fanno pressione a favore di trattamenti farmacologici  per l’ADHD Spesso i “gruppi di appoggio” lavorano insieme alle aziende farmaceutiche L’approccio all’ADHD tramite terapia della parola è stato abbandonato a favore del trattamento farmacologico Linee guide con bassissime soglie minime […]
31 Ottobre 2017

Gravidanza. Troppo paracetamolo aumenta rischio di deficit di attenzione e iperattività nei bambini

Autore: Lisa Rapaport – Fonte: Quotidianosanità Uno studio condotto in Norvegia ha fatto emergere una significativa associazione tra eccessiva assunzione di paracetamolo in gravidanza e aumento del rischio di deficit di attenzione e iperattività (Adhd) del bambino.
14 Ottobre 2017
giù le mani dai bambini news

Farmaci ADHD non testati in sicurezza ed efficacia nel tempo

PLos One. – Medscape Medical News – traduzione a cura di MY English School – Torino Una nuova ricerca mostra che gli studi che supportano l’approvazione della maggioranza dei farmaci usati per trattare il disturbo di attenzione / iperattività (ADHD) nei bambini non sono stati progettati per dimostrarne la sicurezza e l’efficacia a lungo termine o per individuare rare controindicazioni (AEs).
14 Ottobre 2017
giù le mani dai bambini news

Deficit attenzione e iperattività. Per gli adolescenti inefficaci i farmaci a uso pediatrico

Fonte: JAMA online – Lisa Rapaport – (Versione italiana a cura di Quotidiano Sanità/Popular Science) Pubblicati da JAMA i risultati di una revisione degli studi centrati sui trattamenti farmacologici e psicoterapeutici dei disturbi da deficit di attenzione/iperattività (ADHD). I dati raccolti suggeriscono che gli adolescenti hanno esigenze di trattamento ben distinte da quelle dei bambini più piccoli; quindi le indicazioni terapeutiche attuali per l’uso dei farmaci non sono generalizzabili.
14 Ottobre 2017
giù le mani dai bambini news

Bambini iperattivi: alcuni diventano grandi geni

Di Valentina Morosini – Fonte: http://mamma.pourfemme.it/ Kurt Cobain, Pablo Picasso, Thomas Edison e perfino al rivoluzionario Che Guevara. Sono solo alcuni dei bambini diventati famosi con la sindrome da iperattività e deficit di attenzione, che trasforma alcuni bimbi in ‘piccole pesti‘.