11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

I disturbi del comportamento secondari al trattamento con benzodiazepina

1985 Fouilladieu JL et Al. Relazione sugli effetti della benzodiazepina. Autore: Fouilladieu JL, d’Enfert J, Zerbib M, Yeganeh N, Baudin F, Conseiller C Università/laboratorio: dato non disponibile Abstract: Questa relazione aggiunge tre casi a quelli pubblicati precedentemente sulle reazioni paradossali alle benzodiazepine. La sindrome clinica, più o meno completa, è piuttosto stereotipata, con disturbi comportamentali, tendenza o sensazione di ostilità e di aggressività e una completa amnesia anterograda. I fattori personali e dell’ambiente sembrano svolgere un ruolo fondamentale nel suo sviluppo. Le classiche controindicazioni delle benzodiazepine che seguono tali reazioni sono state discusse, e l’ipotesi che i recettori mamillaro-talamici della […]
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Terapia per ADHD e rischio di mortalità cardiovascolare

2006 Langendijk P.N. et Al. Studio sulle aritmie dovute a patologie cardiache congenite negli affetti da ADHD. Visualizza il testo completo
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Co-proxamol e suicidio

2003 Hawton-K et Al. In questo articolo si sono analizzati i risultati dell’incidenza di suicidi dovuti al co-proxamol. Autori: Hawton K, Simkin S, Deeks J. Università/laboratorio: Centre for Suicide Research, University of Oxford Department of Psychiatry, Warneford Hospital, Headington, Oxford OX3 7JX. keith.hawton@psych.ox.ac.uk Abstract:  Si é cercato di esaminare l’incidenza dei suicidi dovuti al co-proxamol paragonato agli antidepressivi triciclici ed al paracetamolo e di confrontare i tassi di mortalità per auto intossicazioni con questi farmaci. A tal fine si sono analizzati i dati nazionali e locali ordinariamente raccolti sui suicidi e sulle auto intossicazioni, avvalendosi dell’ Ufficio Statistico Nazionale del […]
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Sindrome Neurolettica Maligna indotta da antipsicotici atipici

2003 Farver-DK Qui si analizzano gli effetti degli antipsicotici atipici sull’induzione della Sindrome Neurolettica Maligna. Autori: Farver DK. Università/laboratorio: South Dakota State University, South Dakota Human Services Center PO Box 76, Yankton, SD 57078, USA. debra.farver@state.sd.us Abstract: Una revisione sulla letteratura inglese conferma che la Sindrome Neurolettica Maligna   (NMS) si presenta   sia  con i farmaci antipsicotici tradizionali che atipici. I rapporti pubblicati della NMS indotti dagli antipsicotici tradizionali hanno fornito al professionista le informazioni importanti sulla prevenzione e sul trattamento di quest’effetto avverso. I rapporti del caso inoltre sono stati pubblicati a riguardo della NMS e clozapina, risperidone, […]
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Antipsicotici e il rischio di morte per improvviso attacco cardiaco

2004 Straus SM et Al. Qui si ricerca una correlazione tra l’uso di antipsicotici e il rischio di morte improvviso per crisi cardiaca. Autori: Straus SM, Bleumink GS, Dieleman JP, van der Lei J ‘t Jong GW, Kingma JH, Sturkenboom MC, Stricker BH. Università/laboratorio: Pharmaco-epidemiology Unit, Departments of Epidemiology & Biostatistics and Internal Medicine MC, PO Box 1738, 3000 DR Rotterdam, The Netherlands. Abstract: Gli antipsicotici sono stati associati con prolungamento corretto dell’intervallo QTT e la morte cardiaca improvvisa. Soltanto alcuni studi epidemiologici hanno verificato questa associazione. Abbiamo svolto uno studio caso-controllo per studiare l’associazione fra uso degli antipsicotici e […]
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Decesso causato da overdose di metilfenidato

1986 Levine B et Al. Si riporta il caso di un decesso accidentale provocato da una dose eccessiva di metilfenidato. Visualizza il testo completo
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Sindrome Neurolettica Maligna nei bambini

1991 Numa-A Qui si tratta la Sindrome Neurolettica Maligna. Autori: Numa A. Università/laboratorio: Royal Children’s Hospital, Parkville, VIC. Abstract: Si voleva riportare un caso di sindrome maligna neurolettica (NMS) in un bambino, e passare in rassegna altri 11 rapporti di casi pediatrici di NMS.  Il paziente, un bambino di 6 anni trattato con il thioridazina per disturbi del comportamento sviluppò la NMS dopo un episodio di disidratazione. Le caratteristiche cliniche di questo caso sono confrontate ad altri rapporti di NMS nell’infanzia ed in adulti, in cui la malattia è molto più comune, solitamente precipitate dai tranquillanti maggiori. Il paziente ha […]
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Sindrome Neurolettica maligna associata con alimemazine in una bambina di 4 anni

2002 Van Maldegem BT et Al. Qui si riporta il caso di una bambina con Sindrome Neurolettica Maligna causata dall’uso di farmaci antipsicotici e fenotiazine. Autori: Van Maldegem BT, Smit LM, Touw DJ, Gemke RJ. Università/laboratorio: Department of Paediatrics, Vrije Universiteit Medical Centre, Postbus 7057, 1007MB Amsterdam, The Netherlands. Abstract: La sindrome Neurolettica  Maligna  (NMS) è un disordine raro ma serio causato dal farmaco antipsicotico e dalle fenotiazine. Per  scopi calmanti, un incremento del dosaggio d’alimemazine  è stato somministrato ad una ragazza pluri handicappata  di 4 anni, con danni cerebrali al ganglio basale. Sviluppò disturbi motori extrapiramidali, un disordine autonomico, […]
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Sindrome maligna da neurolettico e metilfenidato

1998 Ehara H et Al. Qui si riporta il caso di una bambina affetta da sindrome maligna da neurolettico probabilmente causata da metilfenidato. Visualizza il testo completo
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Studio di un caso: sindrome maligna neurolettica senza febbre

1996 Hynes-AF et Al. Qui si riporta il caso di un paziente con Sindrome Maligna Neurolettica privo di febbre. Autori: Hynes AF, Vickar EL. Università/laboratorio: Department of Psychiatry, University of Manitoba, Winnipeg, Canada. Abstract: La febbre è considerata generalmente come una caratteristica essenziale della sindrome maligna neurolettica (NMS). Gli autori presentano il caso di un ragazzo 12 anni che ha avuto molte caratteristiche della NMS ma non ha avuto febbre. Questo caso dà risalto all’importanza di valutare la situazione clinica globale. Inoltre sostiene il concetto di catatonia indotta da neurolettico (NIC) e NMS come disordini sullo stesso spettro. Un sistema […]
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Sindrome Neurolettica Maligna: rapporto di un caso

1999 Fekadu-A et Al. Qui si riporta un caso di un ragazzo che sviluppò una Sindrome Neurolettica Maligna a seguito di somministrazione di neurolettici. Autori: Fekadu A, Wakwoya A. Università/laboratorio: Amanuel Psychiatric Hospital, P.O. Box 1971, Addis Ababa, Ethiopia. Abstract: La sindrome neurolettica maligna  (NMS) è un discutibile effetto collaterale del farmaco, relativamente rara e potenzialmente mortale, che si presenta con l’uso di neurolettici e di altri farmaci e che interessa in modo avverso il sistema della dopamina. Finora non c’è stato alcun rapporto precedente sulla NMS dall’Etiopia. Presentiamo qui un caso e sottolineiamo la necessità di individuare tempestivamente  questa […]
11 Gennaio 2011
area scientifica Giù le mani dai bambini Onlus

Sindrome Neurolettica Maligna in un adolescente ricevente una terapia litio-olanzapina in combinazione

2003 Berry-N et Al. Qui si analizza il caso di un ragazzo con Sindrome Neurolettica Maligna in cura con litio-olanzapina. Autori: Berry N, Pradhan S, Sagar R, Gupta SK. Università/laboratorio: Department of Psychiatry, National Pharmacovigilance Centre All India Institute of Medical Sciences, New Delhi, India. Abstract: Un ragazzo di 16 anni ha sviluppato febbre, generalizzata rigidità, leucocitosi ed aumentato i livelli  della  creatina chinase  e della transaminasi  del siero mentre riceveva il trattamento con  olanzapina e litio. Quando entrambi i  farmaci sono stati interrotti, la  febbre e la rigidità si è abbassata e le irregolarità biochimiche sono ritornate spontaneamente nella […]