8 Novembre 2019

Psicofarmaci a bambini e adolescenti: cresce il ricorso a farmaci antidepressivi

Fonte: Informasalus.it Sebbene la comunità scientifica non sia concorde sull’opportunità di usare prodotti psicoattivi su organismi con un sistema nervoso centrale ancora in via di sviluppo, sono oltre 15 milioni i minori in terapia psicofarmacologica, nel mondo, per le più diverse patologie, a fronte di una preoccupante carenza di risorse per terapie non farmacologiche scientificamente validate. È quanto afferma in un documento (in allegato) la Rete Sostenibilità e Salute (RSS) che interviene sul tema dell’utilizzo di psicofarmaci in età evolutiva in Italia, esaminando lo scenario internazionale e lanciando un appello al Ministro della Salute Speranza per una migliore appropriatezza prescrittiva di queste molecole. […]
8 Novembre 2019

Paracetamolo in gravidanza e problemi di comportamento nei bambini

Legame trovato in un maxi studio, ma con gli anni svanisce Articolo di ANSA.it di settempbre 2019 Un maxi-studio su 14 mila bambini lega l’assunzione di paracetamolo in gravidanza con il maggior rischio di problemi comportamentali quali l’iperattività e il deficit di attenzione durante l’infanzia, specie per i maschietti.    Pubblicato sulla rivista Paediatric and Perinatal Epidemiology, lo studio è stato condotto da Jean Golding dell’Università di Bristol che spiega: “i nostri risultati si aggiungono a una serie di preoccupanti evidenze scientifiche sui possibili effetti collaterali dell’assunzione di paracetamolo in gravidanza, da problemi respiratori (asma) a comportamentali.    Rafforzano la raccomandazione che […]
3 Settembre 2019
ADHD: IL BUSINESS DEL FARMACO

ADHD: IL BUSINESS DEL FARMACO

Di Luca Poma – Giornalista – Professore di Scienze della Comunicazione – Portavoce nazionale della campagna di farmacovigilanza “Giù le Mani dai Bambini “
18 Giugno 2019
Metilfenidato per deficit dell’attenzione e disturbo di iperattività (ADHD) in bambini e adolescenti- verifica di eventi avversi in studio non randomizzato.

Metilfenidato per deficit dell’attenzione e disturbo di iperattività (ADHD) in bambini e adolescenti- verifica di eventi avversi in studio non randomizzato.

Cochrane Database of Systematic Reviews 2018, Issue 5. Art. No.: CD012069. DOI: 10.1002/14651858.CD012069.pub2. www.cochranelibrary.com Traduzione in italiano per GiùleManidaiBambini a cura di Ilaria Pagliotta
18 Giugno 2019
Bambini. Con troppe ore davanti allo schermo rischio Adhd

Bambini. Con troppe ore davanti allo schermo rischio Adhd

Di Lisa Rapaport per Quotidianosanità (fonte: PLoS ONE 2019) Un’esposizione quotidiano superiore agli schermi televisivi o di altri media, aumenta di sei volte il rischio che il bambino abbia un disturbo di attenzione o di iperattività. L’evidenza emerge da uno studio canadese, che comunque non ha dimostrato un rapporto causa/effetto tra ore trascorse davanti allo schermo e i problemi comportamentali del bambino, lasciando aperto il campo a diverse ipotesi
10 Aprile 2019

Come comportarsi con un allievo iperattivo? E come aiutarlo?

Di Daniela Natali – fonte: Corriere della Sera Didattica che usi strumenti che facilitino l’attenzione, compiti chiaramente definiti e tempi brevi di impegno, esplicitazione chiara e concisa delle regole da seguire
10 Aprile 2019

Siamo tutti matti? Psichiatri nel guado

di Barbara Gobbi e Manuela Perrone – fonte: IlSole24Ore Undici anni: tanto ci è voluto perché il nuovo Manuale diagnostico e statistico per i disturbi mentali (Dsm-5)vedesse la luce. Undici anni segnati da feroci polemiche, eclatanti abbandoni, accuse e sospetti (i soliti: collusione con Big Pharma). Non è difficile capire perché: il manuale inventato nel 1952 dall’American psychiatric association (Apa) tenta l’impresa, apparentemente impossibile, di catalogare i disturbi della psiche sulla base dell’evidenza scientifica e di rincorrere insieme lo spirito del tempo (da qui, nell’ultima versione, l’inclusione del gioco d’azzardo patologico e dell’interne gaming). Inanellando per forza inciampi, confusioni e veri e […]
19 Marzo 2019

L’ansia non fa andare a scuola bambini e ragazzi. Aumenta la depressione giovanile

Fonte: ilmamilio.it Recenti studi hanno evidenziato l’avanzare della problematica. Che però si può curare
3 Dicembre 2018

Iperattività (ADHD) e bambini: troppe diagnosi. La denuncia del pediatra Carlos Gonzàles

Di Federica Baroni – fonte: Ilnostrofiglio.it Negli ultimi anni si è visto un incremento di bambini affetti da iperattività o sindrome da deficit di attenzione (ADHD). Il pediatra spagnolo Carlos Gonzàles analizza il fenomeno e giunge a una sua conclusione: molte diagnosi sono dettate dall’incapacità della nostra società di sopportare i bambini vivaci. Il diverso, il troppo curioso vengono considerati malati e curati con farmaci potenzialmente pericolosi. 
3 Dicembre 2018

Psicostimolanti nei bambini affetti da ADHD: Revisione

Traduzione in italiano a cura di Luigia Sciascia per GiùleManidaiBambini OLNUS Titolo originale: Stimulants for ADHD in children: Revisited – pubblicato su Therapeutics Letter, January – February 2018 – THERAPEUTICS INITIATIVE Evidence Based Drug Therapy
17 Ottobre 2018
Rimini, metodi “duri” con un bimbo iperattivo, due maestre a processo

Rimini, metodi “duri” con un bimbo iperattivo, due maestre a processo

Articolo di Andrea Rosini per Il Corriere di Romagna Sono accusate di abuso dei mezzi di correzione: l’alunno era in prima elementare, in un caso finì all’ospedale
17 Ottobre 2018
Interazioni tra farmaci pediatrici: le adolescenti sono più a rischio

Interazioni tra farmaci pediatrici: le adolescenti sono più a rischio

Articolo di Farmacista33 da fonte: Pediatrics 2018. doi: 10.1542/peds.2018-1042 – https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30150214 Negli Stati Uniti un bambino su cinque usa regolarmente medicinali soggetti a prescrizione medica, e quasi uno su 12 di questi piccoli pazienti è a rischio di sperimentare danni dovuti a un’interazione tra farmaci, con un pericolo particolarmente degno di nota per le adolescenti. È questo il quadro che viene presentato da un’ampia ricerca dell’Università dell’Illinois di Chicago, pubblicata su Pediatrics.