16 Gennaio 2011

Arriva la pillola dell’amnesia cancella i brutti ricordi

ALESSIA MANFREDI (La Repubblica) Ricerca Usa: un farmaco riesce ad eliminare gli effetti emotivi legati ad un trauma subìto. Agisce distruggendo il percorso biochimico che porta al recupero di una specifica memoria. Scarica l’allegato
16 Gennaio 2011

Italia e Cina contro ansia e insonnia

(La Stampa) Tra il 30 e il 50 per cento della popolazione adulta europea, e tra il 10 e il 40 per cento di quella italiana, secondo dati Doxa, Istat e Oms, fa uso di una qualche forma di medicina complementare o “alternativa”, inclusa la medicina tradizionale cinese. Scarica l’allegato
16 Gennaio 2011

Il computer che cura le fobie

(Il Sole 24 Ore) Nella psicologia tradizionale, un metodo tipico utilizzato per curare le fobie e’ quello della cosiddetta esposizione progressiva al contenuto fobico. Scarica l’allegato
16 Gennaio 2011

Italiani inventano la macchina elimina stress

(La Stampa, 25/5/2007) Adottata dall’aeronautica, potrebbe ridurre l’uso di farmaci e l’incidenza di malattie. Scarica l’allegato
16 Gennaio 2011

Intervista: mal di testa nei bambini

(KidZone Blogsfere) Abbiamo intervistato Davide Moscato, specializzato in pediatria e neuropsichiatria infantile all’Università di Pisa. Si occupa di mal di testa dei bambini da 24 anni all’ospedale San Carlo di Nancy di Roma, dove ha instituito il centro delle cefalee infantili, di cui è direttore. E’ esperto anche di Pet Therapy, usata anche per trattare i bambini con Adhd, senza ricorrere ai farmaci. Scarica l’allegato
16 Gennaio 2011

Addio a traumi e brutti ricordi “Ecco il correttore mnemonico”

(La Repubblica) New York, un gruppo di scienziati del Centro per le scienze neurologiche ha scoperto che un farmaco può cancellare un singolo evento sgradevole Esperti divisi: per alcuni modificare la memoria equivale a trasformare la personalità Secondo altri si potrebbero aiutare le vittime di attentati terroristici, stupri e incidenti. Scarica l’allegato
16 Gennaio 2011

Ninna nanna: la memoria vien dormendo

FRANCESCA SFORZA (La Stampa) Gli esperimenti al Max Planck Institute ‘‘Ecco come si fissano i dati mnemonici’’. E se in futuro fosse possibile l’apprendimento durante il sonno? Scarica l’allegato
16 Gennaio 2011

Videogiochi, scuola e disturbi psichici infantili

Intervista a Franco Nanni I videogiochi causano iperattività nei bambini? Questa è l’interessante tesi sostenuta da un recente studio scientifico, che ha posto in correlazione i comportamenti disfunzionali tipici dell’iperattività con un uso eccessivo e prolungato della Play Station e di altre simili piattaforme informatiche. Ne è nata un’iniziativa di sensibilizzazione sulla quale Vi relazioniamo, pubblicando questa breve ma significativa intervista al dott. Franco Nanni, di SOS Crescere, associazione co-promotrice della nostra Campagna “Giù le Mani dai Bambini”. Scarica l’allegato
16 Gennaio 2011

Dislessia: una patologia che si scopre sui banchi di scuola

(Salute Europa News) La dislessia è in aumento in tutta Italia poiché non c’è classe elementare che non abbia almeno un bambino con difficoltà a leggere e scrivere. Ogni cento bambini, nel nostro Paese, dieci soffrono di dislessia e sono soprattutto maschi, il rapporto è di 4 a 1. Scarica l’allegato
16 Gennaio 2011

OLANDA: INGANNEVOLE LA PUBBLICITà SULLE CAUSE GENETICHE DELL’ADHD

(Comitato GiùLeManiDaiBambini) La condanna della The Brain Foundation – da parte della Advertisement Code Commission olandese – ha rappresentato un’utile precedente per la difesa del diritto dei cittadini ad una corretta informazione, specie sui temi delicati quali quello del diritto alla salute dei propri figli. La sentenza è di attualità anche in Italia? Scarica l’allegato