I cani aiutano davvero i bimbi con deficit di attenzione: dimostrato scientificamente - Giù le Mani dai Bambini

I cani aiutano davvero i bimbi con deficit di attenzione: dimostrato scientificamente

I cani aiutano davvero i bimbi con deficit di attenzione: dimostrato scientificamente

Di Lorenzo Faragnoli – per fanpage.it

I cani possono aiutare nella cura del disturbo da deficit di attenzione e iperattività e alleviare i sintomi come la disattenzione e i disturbi sociali. Finalmente uno studio rende onore alle terapie con intervento canino, dimostrando in maniera scientifica e medica la loro efficacia, sopratutto nei bambini.

Guarda il video, realizzato presso l’Ospedale Regina Margherita di Torino

Giocare con un cane, riduce sensibilmente alcuni sintomi della ADHD (disturbo da deficit di attenzione e iperattività) nei bambini. Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività è una sindrome sempre più diagnosticata nei ragazzi in età scolare che ne riduce, anche drasticamente, la capacità di apprendimento. Le terapie basate sugli psicofarmaci comportano pesantissimi effetti collaterali e tanti genitori e medici hanno molte perplessità nel somministrare farmaci così pensati. Il cane può davvero essere il miglior amico del bambino, andando a sostituire o integrare queste terapie. Va ricordato che l’intervento di assistenza animale viene utilizzato da decenni, tuttavia, solo con questo studio è emersa l’evidenza scientifica a supporto di questa pratica.

Lo studio.

Ottantotto bambini, di età compresa tra 7 e 9 anni con ADHD,  sono stati assegnati in modo casuale a gruppi di intervento durante 12 settimane, alcuni CAI (un cane addestrato e un medico specialista lavorano insieme) e altri no. Dopo i 4 mesi, evidenti miglioramenti si sono registrati, sia nell’attenzione sia nelle abilità sociali dei pazienti trattati, con una migliore risposta dei bambini assegnati ai cani addestrati. Purtroppo non si sono rilevati miglioramenti degni di nota nell’iperattività e nell’impulsività.

Grazie ai cani.

Questa ricerca è il primo studio randomizzato e controllato di CAI per bambini con ADHD. Illustra che la presenza di cani da terapia migliora l’intervento psicosociale tradizionale ed è fattibile e sicuro da implementare. I ricercatori ci dicono soddisfatti: “Il risultato è che le famiglie ora hanno un’opzione praticabile quando cercano terapie alternative o aggiuntive ai trattamenti farmacologici per l’ADHD, specialmente quando si tratta di attenuare la disattenzione che è forse il problema più rilevante sperimentato in tutta la vita per le persone con questo disturbo”. Ancora una volta i nostri amici cani si sono resi degli alleati formidabili, dimostrandoci anche l’importanza e i benefici di poter giocare e crescere con un cane, fin da quando si è piccoli.

 

Comments are closed.